Promozione in Serie B1 maschile

Le notizie di Novembre 2009

07/11/09 - Under14 F Pallavolo Tradate - Pallavolo Saronno 1-3

(25-20 / 25-27 / 22-25 / 22-25)

All. Grazia De Micheli a Tradate schiera Pizzi e Mariani ma perde Boffa per infortunio, si confermano le atlete della prima gara.

1°set
Facile nonostante Berte ci castiga in battuta recuperiamo e dominiamo fino al 4–10 poi grosso errore delle Saronnesi pensano ad una partita facile e salta la concentrazione sbagliano molto, nulla cambia con il tandem Maurelli-Mariani e regaliamo il set 25-20.

2°set
Tesolin in battuta ancora non passa, Berte invece ci perfora, si allunga con Pizzi ma Tradate non molla e un po’ per nostri errori Tradate è li. Cambio Mariani su Maurelli, il doppio palleggiatore va in contrasto sulle bande ma è Bassani la chiave del set che nel trambusto Saronnese è la più lucida e riesce quasi sempre a mettere palla a terra. Grazia chiama Pinna sull'ottima Scuderi che và in panchina con zero errori punto brava, migliora la ricezione in posto 5 ma è sempre Bassani a rischiare e con due schiacciate arriviamo a 21-23. Ottima ricezione di Rossi e con una diagonale di Mariani portiamo a casa il set 25-27 ma che fatica.

3°set
Grazia chiede solo calma e ordine in campo, si parte bene ma sempre con fatica chiudiamo il primo giro referto 7-11. Facile? no però Tradate perde il capitan Berte per infortunio e qui invece di sedersi le avversarie si caricano e ci sorpassano 14-13. Time-out di Grazia lieve strigliata si rientra e le superiamo 19-23. Hai hai hai…..si fa pesante noi sbagliamo e loro mettono palla a terra 22-24 dai manca un punto, in battuta il nostro capitano forza è fatta ma no recupera Epifani appena entrata fa passare un palla che non ti aspetti molto brutta ma Pizzi, che chissà come, alza a Tesolin tocco corto a Bassani che schiaccia, qui Tradate difende ma su nostra ricezione Pizzi non sbaglia e appoggia a Mariani che chiede la fiducia di Rossi e tradate sbaglia clamorosamente la ricezione è fatta chiudiamo a 22-25

4°set
Parte Tradate in battuta Fazio un ace ma con Pizzi e Rossi siamo 3-7 qualche problema ancora con il doppio palleggiatore e le avversarie si incollano 12 pari. Appena si fugge Mambretti (all. Tradate) chiama il time-out le avversarie entrano in campo e si incollano fino al 16-17. Da qui in avanti il giro è favorevole alle saronnesi Pizzi e Rossi in seconda linea rendono solida la ricezione Bassani tocca un’infinità di palle 18-23. Bene ma non abbiamo ancora capito che nulla è scontato, entra in battuta Pulici 3 ace più qualche nostra indecisione e Grazia sul 21-24 chiama il time-out ottima scelta, si rientra e Rossi in posto 4 su chiamata di Tesolin mette in difficoltà la difesa avversaria che al terzo tocco alza in accompagnata e l’arbitro non perdona set finito e tre punti in cassaforte.

Capitan Tesolin “partita facile tanto che quando ci si crede poi rischi di perderla, in effetti abbiamo rischiato molto, solo la calma e l’esperienza di Grazia ha salvato il risultato. Tradate ha trovato un Saronno un po’ troppo sicuro di sé e qui noi abbiamo fatto un grosso errore e ci siamo un po’ "perse”. Portare in campo per la seconda volta i colori della Pallavolo Saronno è stato fantastico ed emozionante sono contenta di essere in questa società che forse altre oggi mi invidiano, sono tranquilla come lo sono le mie compagne e va bene così perché sabato abbiamo in casa Busto e dobbiamo pensare in positivo.”

07/11/09 - Serie B2 A.S.D. Pall. Saronno - Cereda Viaggi Carnate 2-3

(24-26 / 25-20 / 25-27 / 25-23 / 11-15)

Saronno:De Caro 3, Bagatin 24, Gerbella 16, Loparco 8, Rossi 17, Crescini 8, Giudici (L), Grisoli 2, De Finis, Di Benedetto, n.e. Feraboli, Boffi, Ciboldi. All. Gervasoni

Carnate: Sala M., Pedretti, Basile, Cerbo, Viganò, Demaria, Cereda (L), Misani, Biffi, Amoruso, Nifosi, Orsi. All. Maranesi

Accesa doveva essere e accesa è stata: così tutti si aspettavano la sfida tra Saronno, fresca capolista, e Carnate, reduce da due difficili sconfitte ma squadra di ben altra caratura rispetto a quella vista contro Olgiate e Parma. E proprio davanti all'ex Gervasoni i brianzoli sfoderano la prestazione che ci si aspetta, schiacciando da subito Saronno con un servizio che alla fine si dimostrerà determinante per le sorti dell'incontro.
L'inizio è shock: Carnate avanti 7 2 con Pedretti (spostato nel ruolo di opposto come Saronno si aspettava) scatenato. Ci vuole un doppio time out (opzionale più tecnico) per rimettere in carreggiata i padroni di casa che a quel punto recuperano un punticino alla volta e impattano sul 16 pari. Qui comincia la vera bagarre, con Carnate che prova a sfuggire di nuovo e Saronno che arriva per prima al set point, che spreca lasciando via libera al vantaggio ospite.

I padroni di casa però hanno lo slancio del recupero effettuato nel primo set, non trovano incisività in battuta ma più equilibrio in ricezione e sfruttando qualche attacco in più al centro prendono un paio di punti di vantaggio che nel finale allargano per il 15-20. Il terzo set è la chiave della gara: Saronno sembra continuare nel filone positivo, soffrendo in difesa, trovando le misure a muro (alla fine saranno 17 a 8 a favore dei padroni di casa) nonostante il poco ritmo in battuta e ricezione. E però, come già successo in questa stagione, quando Saronno mette in tasca un piccolo vantaggio non è ancora squadra capace di amministrarlo e così nonostante il 20-18 e soprattutto il 24-23 Saronno non ha l'istinto di chiudere il punto che conta e apre il vantaggio a Carnate.

Il quarto set è fotocopia del primo, con Carnate che scappa all'inizio, Saronno che piano piano ricuce anche con l'ingresso del doppio cambio in posto 4 (Grisoli e De Finis per Rossi e Crescini) e nel finale trova la convinzione e la concretezza di strappare la chance del tie break.

Tie break che però si apre con un nuovo strappo di Carnate che gira sull'8-5 e nel finale ha la lucidità di tenere il vantaggio prezioso.

"Non credevamo alle loro sconfitte precedenti, e ci aspettavamo questo tipo di partita da parte di Carnate - confessa coach Gervasoni a fine gara - C'è in ogni caso il rammarico per non essere stati capaci di chiudere 2 set, il primo e il terzo, pur avendo la chance della palla set in mano nostra, e su questo aspetto dovremo sicuramente confrontarci in settimana perché in gare così equilibrate non riuscirci per due volte influisce pesantemente sul risultato finale. E’ un aspetto del nostro gioco che abbiamo già messo a fuoco e sul quale dovremo lavorare con maggior intensità"

Domenica prossima 15 novembre (ore 18:00) Saronno farà visita alla matricola Novara: "è una squadra che conosciamo pochissimo, a parte Casagrande e Vagata, e della quale si dice sappia stare in campo con molta combattività: la studieremo in settimana per preparare al meglio una trasferta che considero sicuramente insidiosa" commenta ancora coach Gervasoni.

14/11/09 - Under14 F Pallavolo Saronno - Futura Giovani Busto 0-3

(11-25 / 13-25 / 16-25)

Non c’è stato nulla da fare, troppo forti le Farfalle che con un secco 0-3 si mangiano le avversarie e passano in testa alla classifica con noi ma con una partita in meno.
Sicuramente Saronno avrebbe potuto fare molto di più ma cede sui fondamentali : ricezione e servizio che fino alla gara precedente erano il nostro vanto più un’assenza di attacchi positivi hanno disegnato, già dai primi minuti di gioco, l’esito della gara.
Unico lato positivo è stato quello di non aver mai mollato quindi complimenti a tutto il team. Procediamo con l'analisi dei set:

1°set
Saronno vince il sorteggio e cap. Tesolin lascia il servizio alle Farfalle. Ottima scelta, prendiamo il punto e quando và in servizio l’avversario in rotazione sbaglia! Bene sono caduti subito in un errore banale: questo dovrebbe da una parte indebolire le menti avversarie e dall’altra parte rinforzarle!! Inutile Minio in servizio allunga 2-8, poi non cambia nulla e 15 minuti di set giocati passano velocemente e via. Si chiude 11-25.

2°set
Parte in servizio Saronno passa ma è inutile siamo molto imprecisi: ricezione e attacco fanno acqua anche in questo set. Non riusciamo a concludere in maniera concreta. Facile per Busto mettere la palla a terra e anche questo turno è loro:13-25.

3°set
Busto alleggerisce il sestetto, esce cap. Alpini per Ponti e Minio sul 0-4 lascia il campo a Crespo, da qui Busto cede leggermente in battuta e diventa più fragile la difesa, Grazia fa il doppio cambio: escono Maurelli e Scuderi per Mariani e Pinna e ci incolliamo fino al 13-13. Ma è solo un attimo e ci sfuggono ancora 16-23. Sbagliamo il servizio noi e loro: 16-25.

#2 Pizzi Eleonora “questa partita è cominciata all’inizio della settimana, è da lunedì che per nostro timore davamo per impossibile la vittoria, insomma sapevamo che erano forti ma quello che mi fa rabbia è che non abbiamo giocato come sappiamo fare, forse con un po’ di convinzione un set si poteva vincere ma ci siamo divertite, il gruppo è unito, e siamo sempre in alta classifica! Una cosa è certa non abbiamo mai mollato!! Credo che in allenamento Grazia si farà sentire e comunque anche questa esperienza servirà per farci crescere come squadra. La prossima gara è a Gerenzano contro Salus: questo scontro potrà essere decisivo per il passaggio alla seconda fase, dobbiamo vincere per noi e per i tifosi che anche oggi ci hanno sostenuto alla grande!!”

15/11/09 - Serie B2 ASD Volley Novara - A.S.D. Pall. Saronno 0-3

(17-25 / 12-25 / 20-25)

Novara: Casagrande 1, Signorelli 5, Vagata 11, Giacobbo 6, Pagani 4, Rigamonti 2, Maccari (L), Ponti 2. N.e. Bianchini, Mollo, Malerba. All. Manavella.

Saronno:De Caro 5, Bagatin 14, Loparco 6, Gerbella 6, Rossi A. 14, Crescini 3, Giudici (L), Ciboldi (L2). N.e. Grisoli, De Finis, Di Benedetto, Feraboli e Boffi. All. Gervasoni.
Arbitri: Cicerone e De Donno

Riprende il cammino. Dopo la battuta d'arresto casalinga contro Carnate, Saronno affronta con la giusta lucidità l'insidiosa trasferta novarese e torna dal match domenicale con il bottino pieno e la ritrovata testa della classifica, in coabitazione con Olgiate e Gorgonzola. Sono serviti una battuta efficace e molta attenzione a muro per mettere la museruola a Vagata e compagni, ed è stato proprio il servizio ospite a dare lo strappo in tutti e tre i parziali.
Novara parte subito con qualche tentennamento sui laterali, e la prova discontinua del baby Signorelli peserà parecchio sulle sorti dei padroni di casa: il turno al servizio di De Caro spariglia subito il punteggio mettendo in difficoltà il libero di casa, e Casagrande solo a tratti può appoggiarsi agli efficaci Vagata e Giacobbo, gli unici a tenere alta la sfida con il muro di Saronno che con De Caro e Bagatin mette subito lo stop davanti agli attacchi di Pagani e Rigamonti. Il secondo strappo avviene dopo tre rotazioni, con il servizio al salto di Bagatin, e il parziale è già segnato.
Il secondo set vede salire di temperatura il muro saronnese, con Loparco e Gerbella che trovano le misure ai centrali avversari, Ale Rossi che picchia duro in attacco, Crescini che regge alla perfezione la ricezione e nell'altro campo Casagrande che fatica a trovare attaccanti a cui appoggiarsi: la battuta biancoazzurra continua a mettere in difficoltà la ricezione piemontese, opposto e posti quattro novaresi sono costretti a giocare con palla leggibile, Giudici difende da par suo e sul 20-10 è già il caso di pensare al terzo set. Parziale che si apre con la novità tattica di Vagata spostato nel ruolo di opposto e l'inserimento di Ponti al centro e in ricezione: Saronno ci mette qualche scambio a prendere le misure al nuovo assetto rossoblu, ma quando Decaro trova l'ace su Ponti segna il break che spegne il tentativo di rimonta casalinga. Saronno fugge sul 20-13 e nel finale di set c'è anche spazio per l'esordio assoluto in categoria del baby libero saronnese Ciboldi che si avvicenda a Giudici per le fasi break.

“Temevo molto questa trasferta – è il commento di coach Gervasoni – perché Novara in casa aveva sempre vinto e anche a Costa Volpino aveva messo in campo un'ottima prestazione. Noi invece siamo stati bravi a non farci rimanere addosso la sconfitta casalinga della settimana precedente e a giocare da subito con aggressività in battuta e a muro”.

Sabato prossimo 21 novembre, alle 21:00 al PalaDozio di Saronno, Bagatin e compagni ospiteranno Parma.“Tecnicamente li conosciamo poco, cercheremo di studiarli questa settimana, ma di sicuro è una squadra che finora ha dato del filo da torcere a tutti gli avversari, e mi aspetto una gara in cui servirà parecchia pazienza per poter fare punto”.

21/11/09 - Under16 M ASD Pall. Saronno - ETSInternational (Caronno P.) 1-3

(23-25 / 25-21 / 22-25 / 21-25)

Ha preso il via finalmente anche il campionato di Under 16 maschile. I nostri ragazzi si sono trovati lo scorso sabato pomeriggio ad affrontare la loro prima impresa pallavolistica stagionale.
Grande tensione ed emozione in campo, a partire dall'allenatore De Finis al dirigente Costenaro (debuttanti nei rispettivi ruoli) e ovviamente da parte di tutti i ragazzi, tra cui alcuni alla loro prima esperienza assoluta su un campo di volley. Un grazie particolare al secondo allenatore in panchina Renato Pasetti che, con la sua esperienza ha aiutato ad alleggerire la tensione.

Nonostante il risultato non sia stato a favore dei ragazzi di Saronno, dobbiamo però complimentarci con tutti loro per l'atteggiamento con cui sono entrati in campo, da vera squadra, così come gli era stato richiesto dall'allenatore.
Punteggio sfavorevole quindi per Saronno dicevamo, anche se i punti set ci raccontano di una partita equilibrata, dove l'inesperienza dei nostri "rinoceronti" non ha del tutto sfigurato contro gli ospiti Caronnesi. Un primo set perso con uno scarto di 5 punti, il secondo set addirittura vinto con scarto di 2 punti agli avversari ed un terzo e quarto set finiti a sfavore e con la vittoria dell'ETS Iternational, ma con uno scarto punti set di 4 e 3 rispettivamente.

I nostri complimenti vanno a tutti i giocatori sia in campo che in panchina, per l'atteggiamento con cui hanno affrontato questa loro prima fatica. C'è ancora tantissimo lavoro da fare ovviamente, ma il materiale a disposizione della Pallavolo Saronno è promettente.
Prossimo appuntamento a Varese sabato 28/11/09 alle ore 17.00 contro la PGS SAN CARLO ASD.

21/11/09 - Under14 F Salus Gerenzano - ASD Pallavolo Saronno 1-3

(23-25 / 25-21 / 22-25 / 21-25)

Gerenzano: Angaroni, Basilico, Bene, Bombelli, Cabras, Ceriani, Colombo, De Caro, Mondini, Pergola, Pini, cap. Turconi.

Saronno: Pizzi, Rossi, Scuderi, Bassani, De Giorgi, Bacci, Pinna, Rimoldi, Maurelli, Vallone, cap. Tesolin, Mariani.

Partita importante quella di Gerenzano, la posta è alta: se vinciamo stacchiamo Salus e consolidiamo il primo posto in classifica con Busto. Le avversarie sono più dotate fisicamente, le nostre sono più determinate, più grintose. La sconfitta di sabato scorso con Busto ci è servita, siamo cariche!

Grazia chiede solo una cosa alle ragazze: tutto quello che la palleggiatrice alza deve essere chiuso con un attacco e Bassani, Pizzi, Pinna e Rossi obbediscono. Andiamo ai set:

1° set
Inizio fortunato, poi fuggono le avversarie ma Tesolin porta a casa due punti su attacco da seconda linea sfuggiti all'arbitro e le superiamo 6-7. Si continua a giocare con la paura di sbagliare e così si arriva punto a punto fino al 22-21, poche le emozioni molta la paura, rubiamo il servizio e Pizzi chiude con un ace 23-25.

2°set
Oggi il nostro capitano con il servizio non c'è ed il gruppo in campo fatica a organizzarsi,   brutte le battute e gli attacchi non sono a nostro favore, questa la sintesi fino a questo momento. L'avversario approfitta del nostro calo e sul 20-21 allunga complice ancora di nostri errori fino alla chiusura dove Rossi tira a rete e chiudiamo 25-21.

3°set
Il set più bello, tutti i fondamentali vengono eseguiti alla perfezione si riceve al meglio e la nostra palleggiatrice non ha problemi a servire le schiacciatrici che regolarmente mettono la palla a terra, Grazia è stata chiara ad ogni alzata deve esserci un attacco e così le ragazze hanno fatto, Rossi, Pinna, Pizzi e Bassani non si tirano indietro insomma giochiamo bene siamo cattive in attacco e tranquille in ricezione. Salus sente la nostra superiorità ma rimane sempre incollata fino al 22-22, è Bassani a chiudere   con   due ace   22-25.

4°set
Parola d'ordine: vincere! Rubiamo subito il servizio e Pizzi allunga 1-6, bene siamo in assetto Rossi schiaccia alla perfezione e Pinna chiude il suo turno battuta a 6-11: cominciamo a crederci. Tesolin non passa in battuta ma noi siamo cariche, Pizzi difende due palle impossibili fuori banda e Rossi mette a terra 14-19. Gerenzano cambia Cabras con Pergola, Grazia risponde con Maurelli su Mariani, Salus si spegne mentre Saronno picchia duro, ancora Rossi in diagonale perfora la difesa avversaria, chiudiamo   21-25. Siamo ancora primi in classifica!

#12 Maurelli Eleonora: è stata una bella partita, il peso di mantenere il primo posto in classifica si è fatto sentire soprattutto all'inizio, il secondo set l'abbiamo perso per troppi errori commessi da noi, poi grazie alla tranquillità di Grazia, al sostegno di tutte le   compagne e al grande tifo siamo riuscite a trovare la forza per uscirne vincenti. La prossima partita sarà in casa contro la Infocom, forza ragazze, avanti così!

21/11/09 - Serie B2 A.S.D. Pall. Saronno - Open Audax Parma 3-0

(25-21 / 25-23 / 25-17)

Saronno: Decaro 3, Bagatin 13, Loparco 11, Gerbella 8, Rossi 15, Crescini 3, Giudici (L), Di Benedetto, n.e. De Finis, Grisoli, Bozza, Feraboli, Ciboldi (L2). All. Gervasoni.

Parma:Merigo, Canella, Gialdi, Bellaro, Ferrari, Frazzi, Capra (L), Bottioni, Soncini, Tanzi, Filippi, Incampo. All. Imperatrice

Missione compiuta: Saronno doma un Parma scorbutico e mai domo come era annunciato, inanella il secondo 3 a 0 consecutivo e tiene il ritmo delle prime della classe, da Olgiate e Gorgonzola a Costa Volpino tutte vittoriose. Parma era presentata come squadra dall'ottima battuta e dalla difesa mai doma, e così è stato, ma Saronno ha da subito saputo pizzicare gli ospiti sui loro punti deboli, scavando ogni set un piccolo divario nel punteggio in grado di incanalare la gara sui binari più tranquilli. In battuta parte Loparco, e prende subito di mira Frazzi: 8 a 2 al primo time out tecnico, e Soncini che prende il posto dell'attaccante parmense. Il set è da subito inquadrato: Saronno pigia sull'acceleratore in battuta, fatica a muro (solo 2 nel primo parziale, ma ben 15 a fine gara) ma ha un cambio palla fluido e nonostante qualche errore di troppo in contrattacco mantiene sempre i primi 4 punti di margine.

Il secondo set sembra la fotocopia del primo, almeno fino a quando non va in battuta Canella che picchia forte da par suo e mette in crisi il cambio palla varesino: ci vuole allora Rossi in attacco (8 punti per lui nel parziale) per togliere le castagne dal fuoco e ridare tranquillità a Saronno che continua a tenere il punticino di vantaggio fino a quando un paio di errori ospiti smazzano il punteggio sul 20-17 e conducono il parziale verso la fine.

Nel terzo sale in cattedra il muro di Saronno: Gerbella e Loparco fermano tutti gli attaccanti di Parma, e da 8 a 3 si passa a 16-8 e 19-9. Saronno un poco si rilassa, Parma da parte sua non è mai doma e continua a difendere e contrattaccare e riduce di qualche punto il divario. Non abbastanza però per riaprire davvero il set e la gara.

"Temevo la loro capacità di difendere e far giocare, e abbiamo faticato un set per prendergli le misure a muro - commenta coach Gervasoni a fine gara - però abbiamo trovato da subito la misura in battuta e su questo fondamentale abbiamo costruito i tre parziali. Poi siamo molto cresciuti a muro, un fondamentale sul quale stiamo lavorando molto e di cui sono molto soddisfatto. Era importante non lasciare punti in giro in una giornata che non presentava scontri diretti, e siamo soddisfatti della nostra prestazione."

Sabato prossimo 28/11 Saronno renderà visita a Volley Milano (palestra Elisa Sala, via Clementi, Monza, inizio gara ore 21:00), in un piccolo derby tra molte vecchie conoscenze. "Si, non è propriamente un derby ma siamo molto vicini e ci conosciamo molto bene: Milano ha molti giocatori con numerosi campionati di B sulle spalle, e oltre alla loro qualità ci saranno anche intrecci personali a rendere la gara ancora più interessante" spiega coach Gervasoni.

28/11/09 - Under14 F ASD Pallavolo Saronno - Infocom 2-3

(25-21 / 17-25 / 22-25 / 25-23 / 11-15)

Saronno: Zanella, Pizzetti, Pizzi, Rossi, Scuderi, Bassani, Pinna, Rimordi, Maurelli, Vallone, cap.Tesolin, Mariani.

Infocom: Buzzi, Ceriani, Conti, Donicelli, Fiorito, Manzoli, Mirelli, Scalabroni, Sceral,Testa F, cap.Testa V, Toia.

Partita all’insegna dell’azzurro, visto il colore delle due squadre che oggi giocheranno una partita importante. Noi entriamo in campo forse con un po’ troppa leggerezza, le avversarie si riveleranno più precise e attente in campo. Andiamo ai set:

1° set
L’inizio non è dei migliori, il loro capitano Testa le porta subito in vantaggio ma riusciamo a raggiungerle fino al 4-4. Bassani con una serie di battute vincenti ci fa volare fino al 13-6. Infocom sbaglia parecchie battute poi Fiorito, la migliore delle loro, si avvicina e ci raggiunge al 20-20.
Non con poca fatica chiudiamo 25-21.

2°set
Sul 5-5 Grazia chiama il time-out ma è la paura che ci blocca. Il gruppo è rigido,brutte le battute e gli attacchi. Molti gli errori e le incomprensioni in campo. Entra Mariani su Maurelli e Vallone su Bassani. Infocom non sbaglia, raccolgono tutte le palle con facilità. A noi non servono ora nemmeno le buone battute della 12 rientrata in campo. Il set è perso 17 a 25.

3°set
Set disastroso, mai arrivate così in basso: perdiamo 1-8. Ci risvegliamo dal torpore, raggiungiamo il 13-16 e le riacciuffiamo sul 18 pari. Le nostre attaccanti pasticciano in campo, la difesa non risponde. Troppi gli errori e le avversarie ne approfittano. Set perso 22 a 25.

4°set
Il set più bello, un inizio fortunato, un po’ meno timore in campo. Mariani c’è, batte bene, il punteggio è 10-6, possiamo farcela. La squadra sembra più lucida, Pizzi schiaccia, loro difendono bene ma riusciamo a chiudere il set per noi 25-23.

5°set
Siamo nervose, proseguiamo pari poi due schiacciate vincenti di Pizzi e Bassani ci danno coraggio.
Oggi la squadra non c’è, siamo troppo imprecise, regaliamo la vittoria alle avversarie, perdiamo 11-15.

15# Mariani: Partita “strana” quella di oggi con Infocom. Chissà perché pensavamo di vincere senza particolare difficoltà e invece siamo entrate in campo e ci siamo subito bloccate. Nonostante i costanti richiami di Grazia alla tranquillità e concentrazione in campo, la squadra non reagiva e le avversarie questo lo hanno capito facendolo diventare punto di forza per arrivare alla vittoria. Forza ragazze, dobbiamo credere nelle nostre capacità, lo “spirito di squadra” và coltivato!

28/11/09 - Under16 M PGS S.Carlo ASD - ASD Pall. Saronno 3-2

 

PGS S.Carlo:Bertolino A. (13), Brianza A. (6), Daverio M. (3), Giannuzzi A. (4), Muselli F. (7), Racioppo C. (2), Riboni S.A. (10)

Pallavolo Saronno:Grillo N. (2), Gigante F. (3), SamÓ S. (4), Grisorio G. (5), Zollino O. (6), Trevisan M. (8), Maggioni P.G. (9), Ferrari M. (12), Turconi A. (13), Dones R. (15)

Seconda giornata del turno di andata per i giovani della pallavolo Saronno e prima trasferta in quel di Varese. Assente l'allenatore De Finis impegnato a sua volta nella partita di B2, lo sostituisce egregiamente e con entusiasmo Emiliano Bona.

1 set
La partita ha inizio con il servizio per la squadra di casa che inanella una serie di 9 punti, mettendo subito in difficoltà la difesa Saronnese. I nostri ragazzi subiscono ancora troppo l'emozione e fanno fatica a reagire, sul 9-0 prendono il servizio però e inizia così un cambio palla tra una squadra e l'altra ogni 2/3 punti circa. Sul 14-16 l'allenatore Bona decide di dare un rinforzo alla difesa inserendo Samà al posto di Ferrari e lasciandolo in campo fino a fine set. Samà risponde alla fiducia dell'allenatore e fa il suo dovere. I Saronnesi iniziano a risalire ma non riescono a recuperare i troppi punti di svantaggio accumulati inizialmente. Il set si chiude con la vittoria del San Carlo per 25-22.

2 set
Un set abbastanza equilibrato inizialmente, con molti errori da entrambe le parti ma Saronno inizia a caricarsi. I nostri ragazzi superano lo stato emozionale iniziale e iniziano a rendersi conto di potercela fare. Il capitano Dones incita i compagni in campo e tutti iniziano a muoversi a dovere. Fino all'11-8 la partita non regala grandi spunti. Finalmente Saronno riprende il servizio e capitan Dones regala ben 6 punti ai compagni, buona parte conquistati grazie alle difficoltà di ricezione degli avversari. Sul 19-9 Bona inserisce due cambi Maggioni su Zollino e sil 19-10 Samà su Turconi e i nuovi entrati danno prova di meritare il cambio, lasciando riposare per un po' i compagni. Il San Carlo tenta di risalire ma ormai i Saronnesi sono carichi e chiudono il set 25-15.

3 set
Il terzo set sembra l'esatta fotocopia del 1. Molti errori di ricezione da parte di entrambe le squadre. Il tentativo di inserire nuovamente Samà su Ferrari e Maggioni su Zollino questa volta non danno l'effetto desiderato. Il set si chiude 27-25 per il San Carlo a dimostrazione che le squadre si equivalgono e che i Saronnesi non si vogliono arrendere ma la grinta non è sufficiente.

4 set
Palla per Saronno. I nostri ragazzi entrano in campo carichi ed infatti gestiscono il set quasi sempre in vantaggio. Nessuna sostituzione in questo caso. Si viaggia convinti, nonostante qualche problema in ricezione e sul palleggio comunque i nostri riescono a non perdere il controllo e a rimanere lucidi. Il set si chiude 25-19 per noi a dimostrazione che quando vogliono e credendoci i nostri ragazzi sanno il fatto il loro.

5 set
Anche il 5 set inizia con il servizio per Saronno. Peccato che i nostri, forse eccitati all'idea di poter vincere non riescono a mantenere il controllo. Al cambio campo il punteggio è di 4-10 per gli avversari. Al secondo time-out i ragazzi rientrano in campo carichi ma non è sufficiente, riescono a risalire ma solo un punto per volta. Gli avversari ci hanno dato troppi punti di stacco e il set finisce 15-9 per San Carlo che vince quindi la partita.

Pochi gli errori a servizio per i Saronnesi, così come l'allenatore De Finis aveva chiesto ma ancora qualche problema in difesa che di conseguenza comporta problemi nel palleggio. Forza ragazzi, un po' di impegno e siamo sicuri che riuscirete a ribaltare presto i risultati fino ad ora a vostro sfavore. Dando un occhiata ai parziali è chiaro che i nostri rinoceronti quando ci sono sanno il fatto loro. Un grazie particolare al sostituto allenatore Bona che ha saputo ben gestire tutti i ragazzi a disposizione, dando preziosi consigli a tutti. Il prossimo appuntamento è per sabato 05/12/09 alle ore 16.00 al palaDozio.

28/11/09 - Serie B2 Volley Milano - A.S.D. Pallavolo Saronno 1-3

(18-25 / 17-25 / 25-22 / 29-31)

Saronno:De Caro 6, Bagatin 25, Loparco 10, Gerbella 10, Rossi 19, Crescini 2, Giudici (L), De Finis 7, Di Benedetto, n.e. Feraboli, Grisoli, Bozza, Ciboldi (L2). All. Gervasoni.

Asystel Milano:GallarÓ, Protano, Cavalli, Riposati, Gobbi, Corinto, Fumagalli (L); Di Nardo, Demme, Gatti, Granata, Tumiati. All. Bonacina.

Tre punti da archiviare in fretta. Un Saronno bifronte si complica maledettamente la vita nel piccolo derby contro Asystel Milano e deve ringraziare anche un pizzico di buona sorte se torna dall'Elisa Sala di Monza con il bottino pieno. Saronno a due facce e partita a due facce, se è vero che i primi due set sono stati vinti in totale scioltezza dagli ospiti. Milano prova a partire con il piede sull'acceleratore, e Saronno ci mette del suo gestendo non da par suo alcune situazioni di ricostruzione. Poi però la battuta sale di qualità, il muro è quello di sempre (5 nel primo parziale) e il break è scavato in fretta e mantenuto fino alla fine del primo set.

Anche la seconda frazione è tutta di marca varesina: nonostante il calo a muro (1 solo nel parziale) e qualche indecisione in ricezione che porta all'ingresso di De Finis per Crescini, il piccolo vantaggio iniziale scavato da Saronno al servizio è mantenuto da Bagatin e compagni fino alla fine, e tutto lascia pensare che la serata si concluderà in assoluta tranquillità.

E invece Milano trova il colpo di coda, giocando quel set ottimo che ha contraddistinto le ultime prestazioni della squadra del consorzio Vero Volley, Saronno da parte sua perde un po' di serenità, il muro è meno preciso, la fase break approssimativa e dopo un gap di anche 6 punti non serve il tentativo di rush finale quando dal 24-19 gli ospiti si issano inutilmente fino al 22.

Ci si aspetterebbe che Saronno rimetta le cose a posto, e così è, almeno fino al secondo time out tecnico quando la formazione di Gervasoni ha un piccolo vantaggio di 3 punti. Vantaggio che viene dilapidato immediatamente, e da 21 pari inizia una partita nella partita: Milano ha trovato il motivo per conquistare quel set in più che significherebbe muovere la classifica, Saronno si aggrappa a Bagatin (11 punti nel set per il capitano) e in una serie di errori che regalano ora a una squadra ora all'altra la possibilità di chiudere alla fine è Saronno a chiudere l'azione che significa bottino pieno.

"Ci sarebbero da commentare due gare - dice coach Gervasoni a fine partita - uno nei primi due set, ottima da parte nostra, e una per gli altri due parziali, francamente pessima. Credo che ci siano motivi diversi da quelli strettamente tecnici e tattici: Milano ha sicuramente giocato a ritmo alto, ma a noi non è la prima volta che capitano questi pericolosi rilassamente. E in un girone equiliibrato come questo, senza vere corazzate ma anche senza squadre già spacciate in partenza, può diventare una caratteristica negativa e molto pericolosa".

Sabato invece ci sarà il primo vero big match della stagione, con Saronno che ospita Olgiate, appaiata a quota 19 punti in vetta alla classifica."Si, è il primo vero big match: abbiamo incontrato Olgiate già in Coppa Italia con una vittoria a testa, ma rispetto a quelle gare credo che sia noi che loro siamo cresciuti di livello - commenta coach Gervasoni - Li ho visti giocare, e offrono un'ottima pallavolo: veloce, lineare e molto efficace."

Come inquadrare questa partita da parte di Saronno? "Come sempre quando ci si scontra al vertice della classifica conteranno le qualità agonistiche e i dettagli tecnici. Loro hanno un ottimo impianto di gioco: un attaccante potente ed esperto come Rollo, due schiacciatori con ottima manualità e che amano il gioco veloce, un palleggiatore preciso e fantasioso, due centrali giovani ma lunghi e già ottimi per la categoria, un libero presente in ogni azione. Insomma una squadra completa, ottimamente allenata da Ivan Iosi che conosco e stimo da tempo, e per la quale dovremo essere bravi a trovare i punti deboli da aggredire."

Appuntamento quindi per sabato 5 dicembre (ore 21:00, Paladozio di Saronno) per il primo big match del campionato di B2 maschile girone B.

I nostri sostenitori Vai al sito Decathlon Vai al sito Sacco SRL Vai al sito Temno Vai al sito Femar Vai al sito AIE Vai al sito Monks.it Vai al sito del Comune di Saronno Vai al sito della FIPAV Varese Vai al sito Accademia Italiana Shiatzu-do Vai al sito Transaltion.it Vai al sito Eurofed Vai al sito AZ Translation Vai al sito dpemme.it